THE OFFICE

THE OFFICE

Premessa ed obiettivi

The office porta in scena le dinamiche aziendali, trasformando la vita organizzativa in protagonista da palcoscenico.

Un format che trae la sua ispirazione dalla tipologia della “sitcom”, proponendo ambientazioni e contesti tipici della realtà aziendale (la sala riunioni, la mensa, la macchinetta del caffè, l’ufficio del Direttore, ecc…).

Attraverso l’esilarante ed accattivante filtro dell’ironia, vengono rappresentate le interazioni emotive e sociali di un ristretto numero di personaggi immersi in un ambiente precostituito e sostanzialmente noto, in cui lo spettatore può facilmente immedesimarsi. 

Una modalità imprevedibile e divertente per portare in scena, in maniera piacevole e mai ripetitiva, situazioni aziendali tipiche, esasperandone i contenuti sino a renderli grotteschi, ma allo stesso tempo riuscendo a trasferire efficacemente dei contenuti formativi.

Il tutto condito da una costante interazione ed un elevato livello di coinvolgimento del pubblico, con lo scopo di favorire una partecipazione fortemente attiva della platea.


Metodologia

Un team di attori/improvvisatori porta sul palcoscenico scene tipiche della vita delle organizzazioni, interpretando alcune tipologie di “ruoli” che risultano noti e facilmente identificabili dal pubblico (ad esempio il commerciale, l’uomo dei sistemi informativi, la direzione tecnica, le risorse umane, etc…) e messi a confronto nelle più classiche situazioni aziendali: riunioni di budget, riunioni di avanzamento commerciale, ecc….

Rispetto alle diverse situazioni è previsto il coinvolgimento diretto del pubblico, che seguendo la storia, potrà intervenire durante lo svolgimento dell’azione, entrando a far parte della stessa dinamica che si svolge sul palco, indirizzando i comportamenti degli attori e gli esiti delle vicende rappresentate.

Sono possibili differenti modalità di coinvolgimento del pubblico:

“sliding doors”: il pubblico sceglie l’evoluzione della situazione e ne determina il finale o l’evoluzione scegliendo tra alcune opzioni proposte dagli attori

gioco dei bigliettini: vengono distribuiti in platea dei bigliettini bianchi, sui quali ogni partecipante scrive una frase, una parola chiave, un concetto a scelta. In seguito, i bigliettini vengono raccolti e sparsi sul palcoscenico. Gli attori pescano i biglietti, uno ad uno, e coerentemente al contenuto, elaborano ed improvvisano un finale in linea con la parola, la frase o il concetto scritto nel biglietto

esercizi di stile: il pubblico sceglie di rivedere una scena/situazione secondo uno stile prescelto (film horror, sceneggiata napotelana, soap opera, cartone animato, fantasy, etc…)

Contenuti

Rappresentazione, analisi e rielaborazione in chiave ironica di comportamenti/dinamiche/ atteggiamenti/ruoli in alcune tipiche e specifiche situazioni di lavoro.

Si specifica che tutti i contenuti vengono precedentemente individuati, definiti, concordati e dettagliati con il cliente.

Durata

I singoli sketch hanno una durata massima di 15 - 20 minuti

Richiesta informazioni

Condividi