Il bugiardino - Posologia

on Lunedì, 07 Luglio 2014.

 

 

bugiardino-farmaci-586x441Nei bugiardini che si rispettino, ci sono sempre alcuni elementi caratteristici ai quali si riferisce la posologia come, ad esempio, l’età (o il peso, vedasi bambini). Logicamente, la quantità di social networking dovrebbe essere commisurata alle nostre capacità metaboliche…che sono decisamente limitate (si veda la lettura consigliata nella puntata precedente).

La questione delle dosi è una conseguenza degli strumenti di social networking di massa emersi negli ultimi dieci anni. Per quanto la storia di come si sia arrivati ai moderni mezzi sia affascinante, per farla breve, ci sono tre elementi cha hanno fatto esplodere negli ultimi anni il fenomeno social, una comunicazione:

  1. asincrona, che non richiede la simultanea presenza degli interlocutori 
  2. mobile, 
  3. con tecnologia (interfaccia) semplice ed intuitiva, che consente di raggiungere simultaneamente molte persone.

Ma cosa significa poter essere connessi 24/7 (tutti i giorni, a tutte l’ore)?

Significa che molte persone finiscono per farsi prendere la mano…e dedicare molto tempo (spesso in modo passivo e senza un fine specifico) alle piattaforme di social networking.

A parte il fine dell’utilizzo dei mezzi “social” (che merita un approfondimento a parte), qui conta il “quantum”: qual è la giusta dose?

Negli ultimi tempi sembra ci sia una crescente consapevolezza che dosi eccessive fanno male alla salute, alle relazioni sociali (!) e, ovviamente, alle performance lavorative.

In un recente post su uno dei blog che si occupano di reti sociali (Sei gradi - Corriere della Sera) il tema centrale è il cosiddetto “digital detox”, cioè come (in questo caso un’app) disintossicarsi..il che porta facilmente ad una precedente o possibile intossicazione..

Un fiorire di articoli illustra pericoli e rimedi agli eccessi, ma quanto social networking (SN) fa bene e quanto fa male?

Premesso che il tempo dedicato al SN è tempo tolto ad altro (lavoro, vita privata, famiglia, hobby, sport, etc), iniziamo col dire che non è necessario assicurarsi una dose quotidiana di social networking. 

Anche chi lo facesse per curare la propria rete professionale, non avrebbe necessità di dedicarvi più di qualche ora a settimana. Ma se includiamo l’utilizzo ludico e per diletto, facilmente l’orizzonte diventa giornaliero.

Se così è, allora la nostra posologia consigliata (e semiseria) potrebbe essere:

Dose massima 1 ora al dì, frazionabile in due o più somministrazioni, preferibilmente dopo i pasti.

Per completare il tutto, due avvertenze:

  1. Mai di domenica (può nuocere gravemente alle relazioni di persona)
  2. Mai in ufficio (per diletto)

E voi quanto SN assumete al giorno?

Dato che è sempre la dose che fa il veleno, quali effetti può portare un’intossicazione da SN? È quel che vedremo nella prossima puntata..(effetti indesiderati).

 

Comments (0)

Leave a comment

You are commenting as guest.