Cosa metto in vetrina?

on Mercoledì, 26 Marzo 2014.

Cosa metto in vetrina?

Quali informazioni catturano di più l’interesse (di chi, spesso, non ferma lo sguardo per più di 3 secondi su una pagina)?

Un interessante articolo (Repubblica, 29 ottobre 2013) sugli sforzi che fanno i big delle tecnologie social per capire come attirare la nostra attenzione.

Quali informazioni selezionare, quali presentarci per prime, quali sono le più salienti, per ognuno di noi, in questo periodo, con amici/contatti simili ai nostri?

http://www.repubblica.it/tecnologia/facebook_studio_comportamento

Dov’è il punto?

Il punto è che chi fa business con i "big data" sa benissimo, sa per primo, che siamo inondati d’informazioni e ci serve un aiuto per capire quali sono le più salienti (concetto relativo..) e le più utili.

É quello che ci distingue dalle generazioni del passato che, invece, avevano il problema di ottenere le informazioni.

Scegliere. Ma come?

Anche altri big della rete lavorano alacremente per mettere in relazione le moltissime informazioni che noi affidiamo alla rete:

Google Knowledge Graph (http://www.google.com/insidesearch/features/search/knowledge.html)

Oppure, in altri termini: Facebook Graph Search (https://www.facebook.com/about/graphsearch)

Tutto questo ha effetti anche su come noi gestiamo i nostri profili social.

Sono molti gli studi che hanno indagato motivazioni e modalità di costruire e gestire le proprie identità virtuali e da qualche tempo ci sono interessanti spunti su come gestire anche il nostro “stare” nella rete.

Alcune persone hanno più facilità nel monitorare e modulare il proprio comportamento (self-monitoring skills), ma sappiamo farlo anche in un contesto virtuale come nelle piattaforme social?

Cosa mettiamo nei nostri profili, nella nostra vetrina virtuale, ha un effetto. Molti effetti.

Non ultimo, quello di influenzare quello che ci viene proposto: i nostri comportamenti in rete vengono usati per capire cosa ci interessa e cosa interessa a chi frequentiamo. Questo perchè i nostri comportamenti influenzano e sono influenzati da quelli con cui scambiamo informazioni, opinioni..e altro ancora.

 

Qualche lettura..

Snyder, W. M. (2000). Self-monitoring: Appraisal and reappraisal. Psychological Bulletin.

Haferkamp, N., & Krämer, N. C. (2011). Social comparison 2.0: examining the effects of online profiles on social-networking sites. Cyberpsychology, Behavior and Social Networking, 14(5), 309–314. doi:10.1089/cyber.2010.0120.

Comments (0)

Leave a comment

You are commenting as guest.