Ted addicted

on Mercoledì, 14 Maggio 2014. Posted in video che colpiscono!

Chi mi conosce sa che una delle mie perverse forme di godimento è fermarmi sul sito di TED.com e imbambolarmi a guardare qualcuno degli splendidi talk di cui il sito è pieno. Come se non bastasse, ci si mettono anche gli amici a consigliarmi talk che mi sono perso.

Questa volta è stato Sergio Sangiorgi (@serginhodobahia) a suggerirmi questo di Benjamin Zander: un video (sottotitolato anche in italiano) strameritevole di essere visto per molte ragioni, qui ne propongo tre:

  • Un relatore eccezionale, dal quale c’è solo da imparare: a 69 anni (il video è del 2008) ha un’energia che sembra alimentato da una pila atomica, chiaro, coinvolgente e motivante.

  • La capacità di usare un campo (la musica) in cui eccelle per spiegare concetti non direttamente legati alla musica, dando una bellissima interpretazione della leadership senza mettersi a fare l’esperto di management (un peccatuccio in cui molti indulgono);

  • La straordinaria capacità di farti appassionare alla musica classica parlando d’altro! Prende un preludio di Chopin (Preludio in E-Minor op.28 no. 4, non certo una cosa che ti fa venire la passione per la musica classica se non ce l’hai già), TE LO FA VEDERE (“VISUALIZZARE” sarebbe più corretto): quando lo riesegue, non sei più lo stesso di prima.

Se un video ti fa riflettere, è un video dannatamente ben fatto (Confucio, credo).

 

 

Comments (0)

Leave a comment

You are commenting as guest.