Articoli

Le parole del management - Prima Serie

PDM x sito  

CONFIDENTE -  

VENTISEIESIMA PUNTATA   

   

I manageringlisc possono avere tanti difetti ma non si potrà mai dire che hanno contatti con la mafia.

Non perchè non vogliano ma per problemi linguistici: Il vero mafioso si sente sicuro di sé e lo dimostra parlando poco: il vero manageringlisc ha bisogno di dichiare in maniera netta e precisa che lui sa il fatto suo e lo fa dicendo "sono confidente".

E ai mafiosi, i confidenti, Non ci piacciono.

 

IMPLEMENTARE -  

VENTICINQUESIMA PUNTATA   

   

 

Ecco un termine, un verbo veramente multiuso come il coltellino svizzero: Implementare. Implementare deriva dal mondo dell'informatica e vuol dire: "porre in essere", "mettere in atto", "realizzare".

Il suo significato è stato stirato, allargato, distorto, sino a comprendere praticamente di tutto: "abbiamo implementato un nuovo piatto nel menu" oppure "stiamo implementando i telefoni". Ha egregiamente sostituito il verbo "cosare" tipico degli anni ottanta.

 

DEBRIEFFARE -  

VENTIQUATTRESIMA PUNTATA   

   

Debrieffare. Uno dei tanti termini di derivazione militare: letteralmente chiamare a rapporto, fare un rapporto. Per gli psicologi è un intervento terapeutico-clinico su gruppi che hanno subito una situazione di emergenza potenzialmente traumatica.

In managerialese vuol spesso dire "riunione di chiusura di un progetto" in cui si analizzano a posteriori le attività e risultati del progetto stesso, alla ricerca di opportunità di miglioramento del processo. Lo psicologo interviene dopo.

 

FEEDBACK -  

VENTITREESIMA PUNTATA   

   

Letteralmente "alimentazione di ritorno", in manageringlisc "dammi un feedback" viene usato per dire "dimmi cosa ne pensi di quello che ho fatto, dammi una tua onesta opinione".

Quasi mai questa richiesta viene soddisfatta, e se capita il richiedente pensa che si tratti del fastidioso effetto Larsen.

 

BEST PRACTICE -  

VENTIDUESIMA PUNTATA   

   

Quante volte da piccoli la mamma vi esortava a comportarvi bene, ad essere educato, bravo a scuola ed esempio per tutti? Ecco vi stava esortando a seguire le sue "Best Practices", ovvero di comportarvi a modino.

Per il manageringlisc vuol dire individuare il modo migliore per VOI di fare il VOSTRO lavoro (che non è mai quello da voi seguito) e ripetervi come un mantra "queste sono best practice, seguile".  

KPI -  

VENTUNESIMA PUNTATA   

   

"La potenza è nulla senza controllo" recita un vecchio slogan pubblicitario e per poter controllare è necessario misurare. Cosa? di tutto: dai risultati di business al funzionamento delle macchine, al numero di ore necessarie a completare una pratica.

Il manageringlisc però vuole solo dati significativi di indicatori significativi, strategici: i meno pronti afferrano al volo "kepì" e si immaginano in esilio fra le dune in Algeria con Jean Gabin e Gary Cooper. Alcuni invece comprendono che si tratta dei key performance indicator, ovvero degli indicatori fondamentali delle performance di un processo.

Il vero manageringlisc però i kpi li assegna, ma evita accuratamente di riceverli perché le sue prestazioni, sono inconfrontabili!

 

Deliverables -  

VENTESIMA PUNTATA   

   

Figlio di "delivery", letteralmente vuol dire "prodotto di qualcosa, risultato".

In manageringlisc lo si usa spesso nelle domande con un significato lievemente diverso: "Ecco il progetto per il nuovo sistema informativo" -"Si ma quali sono i deliverables?".

Traducibile in "...e che ce ne facciamo?"

Forecast -  

DICIANNOVESIMA PUNTATA   

   

Forecast vuol dire previsioni per il futuro.

Weather Forecast: previsioni del tempo. le previsioni del tempo sono importanti perchè consentono di decidere se prendere l'ombrello o la crema solare prima di uscire di casa. In manageringlisc forecast viene usato per indicare l'andamento futuro di alcuni indicatori, ad esempio le vendite.

Come le previsioni del tempo, sino a tre giorni sono attendibili.

  

Meeting -  

 DICIOETTESIMA PUNTATA 

  

Il meeting è un momento significativo della vita di un bravo manageringlisc. Egli tiene così tanto ai meeting da non riscire a passare una singola giornata senza aver partecipato ad almeno 4 meeting.

Elemento indispensabile di un meetiing è la sala riunioni. il meeting perfetto prevede: almeno un partecipante che non sa perché è lì, deve durare, più del previsto, e deve svolgersi un una sala riunioni prenotata da altri ma occupata abusivamente dal nostro eroe.


Efficientare -  

 DICIASETTESIMA PUNTATA 

  

Di tutti i neologismi del manageringlisc questo è decisamente il più brutto. Non ha nemmeno un equivalente inglese: è una bruttura tutta nostra.

Il dizionario Hoepli lo ha addirittura accolto tra le parole della lingua italiana, sdoganandolo e concedendo al vero manageringlisc la possiblità di dire "è italiano". Il suo significato sarebbe nobile: "rendere efficiente".

Ha una particolarità: Viene usato di solito in prima persona plurale, "dobbiamo efficientare quel processo!" Ma intende la seconda singolare:"tu devi fare meglio" 

 

Execution -  

 SEDICESIMA PUNTATA 

  

Execution: termine terribile, evoca "esecuzione" nel senso di pena capitale, ma nel contesto manageriale vuol dire occuparsi della parte operativa di un piano, come di attività contrapposta e conseguente alla parte strategica.

Il manageringlisc lo usa spesso a casa con il proprio partner "caro/cara, c'è da passare l'aspirapolvere ti occupi tu dell'execution?"

 

Delivery -  

QUINDICESIMA PUNTATA 

  

Tra i termini del manageringlisc più fascinosi abbiamo DELIVERARE, infinito presente, "abbiamo deliverato il nuovo piano di marketing".
 
Letteralmente "to deliver" vuol dire "consegnare, recapitare" verbi usabili per le pizze o kebab a domicilio, non adatti a sofisticati documenti o processi aziendali che richiedono termini più consoni. "To deliver a baby" invece è partorire. Maria ha deliverato il piccolo Marco: pesa 4 kg e sarà sicuramente un manager!
 

- Empowerment -  

QUATTORDICESIMA PUNTATA 

  

Empowerment, da cui empowerare, è un concetto ampio riferibile all'ambito della crescita personale, della presa di coscienza delle proprie risorse e capacità. In manageringlisc vuol dire delegare, dare a qualcuno il potere di fare qualcosa che prima non poteva fare...
 
Per oscure ragioni, si coniuga solo al futuro. Di solito viene sussurrato.

 

Brainstorming -  

TREDICESIMA PUNTATA 

  

La tempesta più affascinante di tutti i tempi: "tempesta di cervelli" questa è la traduzione di brainstorming. Questo termine è entrato in maniera così pervasiva nel manageringlisc che di fatto ogni qualvolta due o più persone si parlano è un meeting, ma se dicono cazzate è brainstorming.

Come si faccia veramente una sessione di Brainstorming è uno dei segreti meglio custoditi dell'universo.

 

Goal -  

DODICESIMA PUNTATA 

  

 

In inglese "Obiettivo" viene tradotto in molti modi: quello che di più ci scalda il cuore è "goal!" perchè lo abbiamo gridato innumerevoli volte allo stadio ogni qualvolta che la nostra palla finiva nella loro rete.

Per il manageringlisc "goal" è sempre seguito da "setting" ovvero "fissare gli obiettivi".

Raggiungerli è un'altra cosa.

 

Brieffare -  

UNDICESIMA PUNTATA 

  

 

Brieffare purtroppo non deriva dall'aggettivo BRIEF ma dal verbo TO BRIEF: il secondo vuol dire dare le informazioni necessarie e (sufficienti) per fare qualcosa (ad esempio svolgere un lavoro, fare un progetto).

L'aggettivo invece vuol dire breve, conciso. Chiunque abbia partecipato ad un Brief meeting (o Briefing) sa che brief è un ossimoro.

 

 - Committment -  

DECIMA PUNTATA 

  

 

Committment vuol dire impegnarsi, anche moralmente, a fare qualcosa a raggiungere un obiettivo.

Molti manager sono committed verso qualcosa. Un altro significato di committment è "ricovero forzato in manicomio". Management da TSO?

 

 - Assessment -  

NONA PUNTATA 

  

 

To assess vuol dire valutare, stimare il valore di qualcosa: ASSESSMENT in managerialese può riferirsi all'importante processo di valutazione delle risorse umane, in modo da poterle valorizzare al meglio: Laurea, parli 3 lingue sei empatico: vuoi lavorare gratis per noi?

Oppure: lavori bene, mai una lamentela, costi poco: perchè promuoverti?

 

- Check list -  

OTTAVA PUNTATA 

  

 

Lista di controllo, lista utile per verificare che tutto quel che c'era da fare sia stato effettivamente fatto.

L'esempio più noto di check-list è la lista della spesa, L'uso più diffuso della check-list è quello della lista della spesa: la si compila diligentemente, si lascia a casa e si va a memoria maledicendosi per non averla portata con sé.

  

- Asap -  

SETTIMA PUNTATA 

  

 

Asap: As Soon As Possible, al più presto possibile. Acronimo creato per differenziare le attività che non hanno urgenza, da quelle che invece urgenza ne hanno e devono essere fatte al più presto possibile, ASAP appunto.

Col tempo, le attività non urgenti sono andate scomparendo e oggi il manageringlisc distingue tra attività che devono essere fatte ASAP e quelle che devono essere fatte ASAPPISSIMO!

  

- Budget -  

SESTA PUNTATA 

 

 

Budget vuol dire bilancio preventivo o più in generale vuol dire tetto (se riferito alla spesa) o pavimento (inteso come livello minimo di ricavi da raggiungere).

Con i budget bisogna fare sempre molta attenzione perchè corrono: se li raggiungi sei bravo, se li superi, mica tanto!

 
 

- Board Meeting -  

QUINTA PUNTATA

 

 

Il Board meeting è l'unico meeting che si svolge in una sala regolarmente prenotata. Per questo nel gioco del manageringlish vale meno punti.
 
Si chiama così perchè è l'unico meeting che si svolge con i partecipanti regolarmente schierati intorno ad un vero tavolo di legno, "board" appunto. O almeno così si dice, perchè il vero manageringlisc, non ha mai partecipato a nessun Board meeting.

  

- Benchmarking -  

QUARTA PUNTATA

 

Benchmarking vuol dire "confrontarsi con i migliori". In una classe il più antipatico di solito è il secchione, quello che tutti gli adulti ti dicevano "impara da lui", "devi essere come lui", "imitalo".

Il manageringlish ha imparato la lezione e da adulto va a cercare il migliore della classe...si, ma per menarlo!

 

- Core Business -  

TERZA PUNTATA

 

Core Business, letteralmente "nucleo dell'attività", è il l'attività principale dell'azienda, il suo motivo di esistenza.

"Concentrarsi sul core business" vuol dire rimuovere le attività ritenute secondarie e concentrare tutte le risorse sull'attività principale dell'azienda stessa.Un po' come quando si gioca la finale di Champions: il Core Business sono i diritti Tv, tutto il resto, è delegabile e secondario.

 

- Coach - 

SECONDA PUNTATA

La definizione più interessante di coach è "carrozza". "Management coach" potrebbe essere la "carrozza dei manager", a evocare la "carrozza imperiale".

Invece il coach è un allenatore, qualcuno che ti allena a fare un'attività, sportiva e non. "Management coach" è l'allenatore del manager. Come nella boxe, il primo, parla, il secondo, le busca.

 

 

- Conference Call - 

PRIMA PUNTATA

Il mondo dei "manageringlish" si divide in due categorie: quelli della conference call, per gli amici confcall e quelli della call conference, abbreviata in callconf.

Solo uno dei due modi è corretto, ma il 50% dei manageringlish non se lo ricorda mai e sbaglia. L'altro 50% lo pronuncia correttamente, ma non ha nessuno con cui parlare...