Time!

on Lunedì, 22 Aprile 2013. Posted in differenze uomo-donna

Caro Diario come sai Claudia ed io facciamo lo stesso lavoro.PAOLOVERGNANIblog

La vedo all'opera, una professionista impeccabile, preparata e puntuale.

Sempre puntuale.

Come la vedo sempre puntuale con il parrucchiere, l'estetista e naturalmente il meccanico.

Con tutti tranne che con me. Se sei in grado di progettare e realizzare una lezione di 47 minuti e rispettarli al secondo, perché quando mi dice ti chiamo tra mezz'ora poi lo fa dopo un'ora e mezzo?

Si giustifica dicendo che proprio perché deve passare la vita a guardare il cronometro almeno con me si può rilassare.

Certo del fatto che in questo modo io non mi rilasso nemmeno un po' anzi mi parte una compilation di ansie non si fa cenno, in compenso arriva forte e chiaro un segnale del fatto che nella sua personale gerarchia sono appena sopra i gerani del balcone.

Anche con loro è spesso in ritardo.

E infatti caro amico comincio a preoccuparmi perché loro con preoccupante costanza muoiono.

 

CLAUDIARIGHETTIblogCaro diario,

come mail le solide e marmoree certezze che caratterizzano la sfera maschile si sbriciolano al ticchettare dell’orologio?

(lo so il termine marmoreo evoca antichi fasti)

Cerco di spiegarmi meglio: perché Paolo non possiede l’elasticità per comprendere che quando dico “ ti chiamo / ci vediamo tra una mezzoretta” non parte nessun count down stile Cape Canaveral e ho semplicemente definito un morbido arco temporale che mi consentirà di portare a termine con piacere, senza lo stress di tutti i giorni le attività che preludono al nostro incontro?

Certo ogni tanto ci sono variabili che dissestano i programmi temporali, quel ciuffo che nonostante phon e piastra non si doma, l’unghia scheggiata, la collant smagliata entrando in auto… sono eventualità che drenano tempo e non te lo restituiscono. Ma è così difficile da capire? A volte mi sembra che sia più sensibile di un bonsai … e sai caro diario? meglio i gerani che al sole all’acqua se c’è una bell’estate non muoiono mai.

Quasi mai.

Comments (0)

Leave a comment

You are commenting as guest.